È l’emblema della donna totale. In quarant’anni Angelina Jolie ha vissuto mille vite, che solo a chi è superficiale possono apparire in contraddizione. Il mantra delle prime 4 decadi di Angie – come la chiamano gli amici e i tabloid americani – è libertà di essere e di esprimersi. L’autolesionismo e le atmosfere dark caratterizzeranno la sua adolescenza. A scuola sarà bullizzata per il suo aspetto gracile, a cui si aggiungono un apparecchio per denti e grandi occhiali. Il rapporto difficile con suo padre – l’attore premio Oscar Jon Voight – di cui cancellerà anche il cognome, l’amore per sua madre, l’attrice Marcheline Bertrand, che abbandona ogni aspirazione artistica per prendersi cura di lei e di suo fratello.
Negli anni della giovinezza cercherà fortuna anche in Italia, prima partecipando al video della canzone “Alta Marea” di Antonello Venditti, ma poi verrà scartata al provino per il film Jolly Blu, di Stefano Salvati con gli 883, ma le fu preferita Alessia Merz perché a detta del regista era troppo sexy per la parte.
L’abuso di droghe e alcol, i rapporti lesbo – si dice abbia passato anche notti bollenti con Madonna – con tanto di fidanzamento con la modella Jenny Shimizu, fino al bacio in bocca al fratello James durante la cerimonia degli Oscar del 2000 – lei vinse per “Ragazze Interrotte” – che scandalizzò il mondo.

I primi due matrimoni – a 21 anni con l’attore inglese Johnny Lee Miller, a 25 con Billy Bob Thornton – confermano la fama di bad girl del cinema mondiale. Durante le nozze con il primo indossò una camicia bianca sulla quale aveva scritto con il sangue il nome del marito, mentre durante le seconde portava al collo un ciondolo che conteneva il sangue della coppia.
Attrice di grande talento, fu proprio durante le riprese in Cambogia della saga blockbuster dedicata all’eroina dei videogiochi Lara Croft che la sua vita cambia. Visita un orfanotrofio e decide di adottare il suo primo figlio, Maddox, ormai quasi 14enne. Tre anni dopo bissa con Zahara, 9 anni, raccolta quasi in fin di vita in Etiopia. Con l’adozione di Maddox Angelina abbandona il suo stile di vita e diventa ambasciatrice delle Nazioni Unite nel 2001. Innumerevoli le sue missioni umanitarie, diventando una sorta di nuova Lady Diana. Dalla principessa del Galles copierà la scelta di visitare di persona i luoghi di sofferenza del pianeta, con un codazzo di fotografi e giornalisti al suo fianco. In questo modo la Jolie costringe i giornali a parlare degli ultimi del mondo. Tutto quello che fa, è tendenza, anche le asportazioni, prima del seno, poi dell’utero per per prevenire il rischio di sviluppare un cancro.

Nel 2005 sul set di Mr&Mrs Smith l’incontro con Brad Pitt, quando lui era ancora sposato con Jennifer Aniston. I due non si lasceranno più, suggellando la loro storia d’amore con sei figli, di cui tre naturali. La prima gravidanza della coppia porterà alla nascita di Shiloh Nouvel, che ha fatto parlare molto per la sua decisione, appoggiata da entrambi i genitori, di sentirsi un maschietto e di volersi far chiamare John. Nel 2007 dal Vietnam arriverà Pax Thien. L’anno dopo è la volta della nascita dei gemelli Knox e Vivienne. La coppia si è sposata in gran segreto il 23 agosto dell’anno scorso.

 

Angelina Jolie, quarant'anni al massimo (2)

Angelina Jolie, quarant'anni al massimo (2)
Immagine 2 di 16

Fonte: https://www.facebook.com/novella2000/posts/1065368170144891

Commenta col tuo Account Facebook

commenti